Colore e brand

Tutti i brand di successo hanno usato il potenziale evocativo del colore, per comunicare l’unicità dei propri prodotti o servizi.
Ogni colore, da solo o in associazione con altri colori, rimanda ad archetipi ancestrali, simbologie conscie o inconscie, codici culturali e sociali.
La percezione del colore ha radici nella nostra biologia; siamo stati fatti per il colore e per interpretare i suoi segnali per sopravvivere nella natura… o forse addirittura il colore è il nostro sesto senso?
Il messaggio del colore negli ambienti, che arriva anche in via subliminale, provoca le nostre immediate reazioni e percezioni, rispetto alla qualità degli stessi. i colori nel loro insieme creano un paesaggio emotivo che orienta.

 

Ci attendiamo certi colori in uno studio medico, altri in uno studio legale; sono i colori a parlarci dell’identità e dello stile del professionista.
Ci attendiamo atmosfere cromatiche differenti in un negozio per teen-agers o in un negozio di abbigliamento naturale, sono i colori a comunicare le qualità di un brand.
Nel progetto del colore per il proprio spazio di lavoro, è necessario confrontarsi con le aspettative dei nostri clienti. si tratta di usare il colore per un pubblico, per un target o una classe di utenti affinché si senta in sintonia con i valori specifici che sono nostri.
Quando il colore conferma le aspettative, le persone si sentono nel posto giusto. Comprendono che saranno curate con perizia, o che saranno offerti loro servizi o contratti che li tutelano, prodotti garantiti, ambienti dove svolgere con serenità il proprio lavoro.
Il colore progettato, avrà positivi effetti in termine di benessere e relazioni per tutti.

Vai al link